Come faccio a salvare un file in formato PDF/A?

Dal primo luglio sullo sportelli telematici puoi trovare i nuovi moduli, unificati e standardizzati, adottati con l’accordo tra Governo, Regioni ed enti locali del 4 maggio 2017 e recepiti dalla Regione, per presentare le istanze edilizie.

Pertanto, a partire dal 4 settembre, non sarà più possibile presentare istanze edilizie con la vecchia modulistica, anche quelle già in fase di compilazione.

Oltre ai programmi di Adobe Systems, MS Office (dalla versione 2007 in poi) e Open Office, è possibile trovare in internet numerosi programmi gratuiti sia offline sia online che consentono di salvare un file in formato PDF/A. 

Solitamente i programmi offline rendono disponibile una stampante virtuale sul computer dove sono installati che è elencata tra quelle disponibili da tutte le funzioni di stampa di Windows. Se si sceglie la stampante virtuale, quando si stampa il documento è richiesto il nome del file da generare, poi viene creato il documento PDF/A. Di seguito è presente una breve guida per utilizzare il software PDFCreator, tra i più diffusi e facili da configurare.

I programmi online chiedono invece di caricare il file originale su un particolare portale, che ti sarà restituito via mail già convertito in formato PDF/A.