Requisiti morali ai sensi del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"

Requisiti morali ai sensi del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"Ai sensi dell'articolo 11 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", salve le condizioni particolari stabilite dalla legge nei singoli casi, le autorizzazioni di polizia debbono essere negate:

  • a chi ha riportato una condanna a pena restrittiva della libertà personale superiore a tre anni per delitto non colposo e non ha ottenuto la riabilitazione
  • a chi è sottoposto all'ammonizione o a misura di sicurezza personale o è stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza

Le autorizzazioni di polizia possono essere negate a chi ha riportato condanna per delitti contro la personalità dello Stato o contro l'ordine pubblico, ovvero per delitti contro le persone commessi con violenza, o per furto, rapina, estorsione, sequestro di persona a scopo di rapina o di estorsione, o per violenza o resistenza all'autorità, e a chi non può provare la sua buona condotta.

Le autorizzazioni devono essere revocate quando nella persona autorizzata vengono a mancare, in tutto o in parte, le condizioni alle quali sono subordinate, e possono essere revocate quando sopraggiungono o vengono a risultare circostanze che avrebbero imposto o consentito il diniego della autorizzazione.

Ai sensi dell'articolo 92 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", la licenza di esercizio pubblico e l'autorizzazione di cui all'articolo 89 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" non possono essere date a chi sia stato condannato per reati contro la moralità pubblica e il buon costume, o contro la sanità pubblica o per giuochi d'azzardo, o per delitti commessi in istato di ubriachezza o per contravvenzioni concernenti la prevenzione dell'alcoolismo, o per infrazioni alla legge sul lotto, o per abuso di sostanze stupefacenti.

Ai sensi dell'articolo 131 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", le autorizzazioni di polizia